Decreto Ministeriale 26 aprile 1999, G.U. n. 103 del 5/5/1999, modificato con Decreto Ministeriale 2 agosto 2011, G.U. del 1/9/2011

La produzione dei vini, capitanati dal Cabernet Doc di Atina, forti della presenza di numerosi vitigni nobili impiantati nel XIX secolo  dal celebre agronomo Pasquale Visocchi,  ha raggiunto prestigiosi traguardi in campo nazionale ed internazionale. Nel Lazio, e in particolare ad Atina, le uve francesi sono acclimatate da  più di un secolo e il Cabernet è una scoperta straordinaria nelle più importanti manifestazioni vinicole italiane.

I comuni interessati dall’Atina Doc (riconoscimento del 1999) sono, oltre ad Atina, Alvito, Belmonte Castello, Casalattico, Casalvieri, Gallinaro, Picinisco, San Donato Val di Comino, Sant’Elia Fiumerapido, Settefrati, Vicalvi e Villa Latina.

L’Atina Cabernet nasce dai vitigni di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc (minimo 85%) e altri vitigni a bacca nera della zona (al massimo 15%). L’Atina Rosso nasce da vitigni Cabernet Sangiovese (minimo 40%), Syrah (minimo 10%), Cabernet Franc (minimo 10%).

DOVE ACQUISTARE

  • Azienda Agricola Casale Caira, Gallinaro – tel. 349 4006799
  • Azienda Agricola Poggio alla Meta, Casalvieri – tel. 335 6861317
  • Azienda Agricola Sabatini, Atina – tel. 0776 691508
  • Azienda Agricola Guido Scarl, Villa Latina/Alvito – tel. 347 1216173
  • Azienda Agricola Nardelli, Gallinaro – tel. 347 9164133
  • Tenuta Petra Potens, Alvito – tel. 392 3129358
  • Cantina Tullio, Gallinaro – tel. 329 4193320
  • Azienda Agricola Cominium, Alvito – tel. 0776 510683
  • Azienda Agricola “La Ferriera”, Atina – tel. 0776 610413
  • Azienda Agricola Tenuta dell’Agnerone, Casalattico – tel. 347 1167385
  • Azienda Agricola Masseria Barone, Atina – tel. 389 9828755