Presidio Slow Food; PAT Suppl. Ord. N. 43 G.U. 168/2015

La produzione della marzolina era quasi sparita, ma sull’esempio di un produttore che aveva appreso la ricetta originale nel Parco degli Aurunci,  con il supporto del Gal, di Slow Food e della Coop,  alcune aziende  hanno ripreso ad allevare le capre per riavviare  la tradizione del caprino stagionato.

Si tratta di un piccolo formaggio che un tempo si produceva solo nel primo periodo di lattazione della capra (nel mese di marzo per l’appunto). Si può consumare la marzolina fresca, ma per tradizione  occorre farla stagionare su graticci di legno e poi,  raggiunta  la maturazione perfetta, conservarla in barattoli di vetro con olio extravergine di oliva. Con il Presidio Slow Food la Marzolina si aggiunge ai circa 100 prodotti italiani dell’Arca  del Gusto, che si vogliono salvare dal “diluvio” dell’omologazione

DOVE ACQUISTARE

  • Azienda Agricola Benacquista Loris, Campoli Appennino – tel. 347 8337294
  • Azienda Agricola Pacitti, Picinisco – tel. 349 0723087